[BSA NAZIONALE] GIU’ LE MANI DAI CASTELLI ROMANI! IL NO INC NON SI ARRESTA! MATTEONE LIBERO

0
3550

Sabato pomeriggio, l’ondata repressiva ha colpito duramente i Compagni e le Compagne dei Castelli Romani, ad Albano Laziale: 43 denunciati ed un arresto, Matteone 17 anni.
Vi diranno che qualche decina di facinorosi si è scagliata violentemente contro la Polizia, vi diranno che L’inceneritore è cosa buona e giusta….
Nei giorni scorsi il Consiglio di Stato ha annullato con una VERGOGNOSA sentenza la precedente decisione del Tar, dando il via libera alla realizzazione dell’inceneritore di Rocigliano.

Immediata la reazione degli abitanti. Sabato, a termine di una grande e partecipata manifestazione contro l’inceneritore ad Albano Laziale, le Forze dell’Ordine hanno concretizzato l’atteggiamento provocatorio mostrato fin dal primo pomeriggio, CREANDO AD ARTE DISORDINI, tagliando in due il corteo ed isolando con violente cariche i compagni che volevano deviare il percorso verso Via Appia, la resistenza dei manifestanti ha alimentato la macchina repressiva cannibale di ogni lotta.

Siamo vicini alla popolazione dei Castelli e a tutti quei compagni e compagne del NO INC che ogni giorno lottano e lotteranno contro un’opera inutile, dannosa per l’uomo e l’ambiente, un opera che legittimerebbe la volontà famelica e distruttiva di alcuni potenti su un intero territorio, un’opera che i militanti NO INC non hanno alcuna intenzione di concedere.

Contro L’incenerimento delle vite umane e dell’ambiente e contro la repressione
CON OGNI MEZZO NECESSARIO!!!
IL NO INC NON SI ARRESTA! MATTEONE LIBERO SUBITO!


BRIGATE DI SOLIDARIETA’ ATTIVA-FEDERAZIONE NAZIONALE


QUI IL COMUNICATO DEL COORDINAMENTO NO INCENERITORE DI ALBANO