Lampedusa:Emergenza e monitoraggio

2
4074

Lampedusa è un’isola dove la gente vive di pesca e di turismo (normalmente),in questo periodo per strategie politiche sono sommersi dai migranti del Nord Africa.
Si sa personaggi del calibro di Maroni hanno fatto il possibile per creare lo scontro tra etnie,ma ahimé per lui,le/gli abitanti di Lampedusa sono poco inclini al razzismo di bassa lega (permettetemi la finezza).
Si sono impegnati non solo per aiutare i migranti,si sono attivati per ripulire l’isola,ma anche attivati in modo netto per la risoluzione del problema,che vedono la vita dell’isola appesa ad un filo e non ci stanno ai giochi politici.
Molte sono state le manifestazioni contro il governo e la sua assenza voluta e costante,ma oggi è apparso San Silvio da Arcore,col suo solito show e pubblico annesso,giunto sull’isola per dare conforto alle anime bisognose,a parte le sue solite promesse da marinaio,è andato a sincerarsi che sul legittimo impedimento Lombardo voti a suo favore.
A parte la premessa questo nostro Blog serve per informare quanti non sapessero,che le BSA si sono attivate per la raccolta di fondi e/o materiali di prima necessità:
ALIMENTARI:Cibi in scatola (legumi-tonno etc…) Latte,biscotti,barrette cioccolato,thé
IGIENE PERSONALE: Dentifricio-spazzolini-sapone e shampo.
Riferimenti territoriali,per mettersi in contatto e sapere come si sta attivando quel territorio:

BSA Verbania-Cusio-Ossola brigatasolidarietaattivavco@gmail.com
BSA Padova bsa.padova@gmail.com
BSA Bergamo shima_85@hotmail.it
BSA Milano naila.cometa@hotmail.it
BSA Toscana brigatatoscana@autistici.org
BSA Lazio info@bsalazio.org
BSA Marche lucia.mielli@inwind.it
BSA Abruzzo bsaabruzzo@gmail.com
BSA Benevento 389025058 Alessandro
BSA Corato (Ba)
BSA Salento http:// brigatesalento.splinder.com

L’impresa non è di poco conto,l’idea di Maroni è chiara a tutti,questi centri di accoglienza sono i CIE a basso costo per le sue promesse elettorali,quindi dobbiamo essere presenti e attivi a Lampedusa e nei territori, lottare contro questa politica di esclusione razziale e sociale.
Diciamo NO a leggi classiste e ribadiamo un secco NO ai CIE! La condizione sociale non può e non deve essere un reato!
Federazione Nazionale Brigate di Solidarietà Attiva

SHARE
Previous articleGIALLO SULLO STATUS GIURIDICO
Next articleLampedusa lo sa