[CAMPAGNE IN LOTTA] chiamata dei volontari per Rosarno: info, piano politico, contatti

0
53


Per una infarinatura e sugli scopi politici report formazione 8/9 Dicembre
http://brigatesolidarietaattiva.blogspot.it/2012/12/due-giorni-di-autoformazione-della-rete.html

“La Rete Campagne in Lotta inizierà da Gennaio 2013, in collaborazione con l’associazione Africalabria, un intervento nella Piana di Gioia Tauro con particolare attenzione al comprensorio di Rosarno dove da mesi è iniziata la raccolta di clementine e arance ad opera di braccianti stranieri.

Lanciamo quindi una campagna di reclutamento rivolta a tutti gli interessati.

Per dare la propria disponibilità ( a seconda delle possibilità di ognuno..) bisognerebbe scrivere: 

nome cognome, disponibilità temporale, precedenti esperienze avute in tema lavoro e migrazioni e, se si hanno, specifiche competenze di tipo giuridico (tipo sportello immigrazione di alcun genere…),  d’insegnamento di lingua italiana per stranieri, di ciclofficina.

referente turni per Rosarno è Veronica: [email protected] 

L’intervento, se riesce la copertura per turni dei diversi mesi, proseguirà fino a primavera, si articolerà su 4 filoni principali:
– corsi d’italiano in sostegno a quelli già avviati da Africalabria,
– diffusione informazioni basiche su diritti immigrazione e lavoro in agricoltura con rinvio a servizi specifici o luoghi di competenza attivi sul territorio, tendenzialmente tramite staffette sul territorio presso i luoghi di maggior concentrazione abitativa
– ciclofficina tendenzialmente itinerante con furgone, per supporto alla manutensione delle bici
– promozione di attività culturali e di comunicazione sul territorio (mostre fotografiche, eventi culturali, eventi di confronto con popolazione locale, ecc…)

La situazione é piuttosto complicata: difficile e controindicato spiegarlo per mail…diciamo che ci sarà una infarinatura sul campo durante il tempo libero,però é importante sottolineare che non lavoreremo all’interno di un campo gestito direttamente da noi tramite progetto strutturato e protetto,  ma opereremo direttamente sul territorio ed in alcuni concentramenti abitativi improvvisati dai braccianti  (si parla di grandi numeri e distanze non indifferenti) preesistenti al nostro intervento.

Perciò la delicatezza della situazione richiede un pò di cautela, ascolto e senso di responsabilità collettiva da parte di tutti coloro che intendono partecipare all’intervento (non sarà previsto un test attitudinale!..é solo un ‘indicazione per arrivare con un filo di preparazione mentale e consapevolezza…)


Da sottolineare che per ora il viaggio é totalmente a proprie spese. Per dormire non si pagherà e per spese di cibo sarà previsto magari un mini-contributo settimanale. 
I soldi che verranno raccolti tramite le varie attività di autofinanziamento della rete “campagne in lotta”  verranno spesi soprattutto per la benzina, infatti gli spostamenti saranno quotidiani e le distanze non brevissime. 
Il numero di conto corrente per chi volesse contribuire alle spese di mantenimento dell’intervento sarà comunicato al più presto.

si consiglia vivamente di venire automuniti!

per qualsiasi dubbio chiamate al numero di telefono che sarà attivo da gennaio sul campo: 3931621686


per informazioni ed aggiornamenti http://campagneinlotta.org/

….iscrivetevi, scendete e diffondete…
a presto. 


Rete campagne in lotta.