[BSA TOSCANA E TUSCIA] emergenza alluvione Toscana/Lazio

0
66

CONTATTI TUSCIA (provincia di Viterbo)
 338/3608704 o scrivere a: [email protected]

CONTATTI TOSCANA:
Bsa Toscana Livorno – * Apo Da Livorno: 3474736623 [email protected] – [email protected]
Per chi parta da Viareggio (venerdì):  CHIARA GIORGI 3405627256 
Per chi fosse già nella zona di Carrara e dintorni:  DARIO 3348662817

GLI AGGIORNAMENTI DALLA TOSCANA (alta e bassa):
>ZONA MASSA – CARRARA: – SERVONO STIVALI, PALE, SCOPE, GUANTI, ECC..!!! – Aggiornamento 15/11: si sono auto organizzati ma hanno bisogno di una mano, lungo la strada che dalla EATON va verso le colline (direzione frz. di Romagnana), la più colpita nella loro zona, gruppi di ragazze/i e cittadine/i auto-organizzate/i sono al lavoro da subito, sono attivi quasi tutti i cittadini senza ProCiv! ma la situazione lì non è tragica, oggi il comune ha riaperto quasi tutte le strade con i mezzi pesanti, loro si trovano ogni mattina alle 9 alla EX EATON e poi fanno casa per casa.
C’è il problema del fango e dei mobili da sgomberare che, buttati fuori dalle case, rischiano di bloccare alcuni punti di accesso. Sulla strada per Romagnano (fraz. di Massa), dove sono danneggiate e allagate le abitazioni al terreno e le cantine ma tutte hanno luce e gas. C’è da svuotare cantine e spalare e parlare con la gente.. servono pale, stivali, ecc..
Per ora facciamo sentire la nostra solidarietà e diamo una spinta all’auto-organizzazione dal basso.
Non dovrebbero essereci problemi per dormire per i volontari. C’è la casa rossa occupata.

CONTATTI BSA TOSCANA:
Bsa Toscana Livorno – * APO: 3474736623
[email protected][email protected] – c/o Ex Caserma Occupata – via Adriana, 16 – Livorno
PER PARTIRE DA VIAREGGIO: 3405627256 Chiara
********************************************
> ZONA ALBINIA – ORBETELLO (Grosseto):
Aggiornamento 15/11: ancora è difficile strutturare un intervento bsa, i gruppi che partono per Albinia vengono organizzati da un’unita’ operativia di crisi.
Servono: stivali di gomma, scope, pale, e acqua naturale che qui non si puo’ piu’ bere l’acqua dei rubinetti e nei supermercati scarseggia e siamo isolati.
UNITA’ DI CRISI: Telefonare al nr 0564 861111 e chiedere della D.ssa ALESANDRA MEI oppure andare direttamente al Palazzetto dello Sport di Orbetello, dove prendono i nominativi e organizzano i gruppi. La situazione si evolve in continuazione. Il posto dove c’e’ bisogno e’ Albinia (Comune di Orbetello) e le campagne all’interno di Albinia. Per il momento Albinia e’ isolata quindi l’unica possibilita’ e’ raggiungerla insieme a uno di questi gruppi che partono dal palazzetto dello sport.
IL NOSTRO CONTATTO è Elena Monetti : 3470862189 di Orbetello
PER INFO partenze volontari CONTATTARE Bsa Toscana Livorno – * APO: 3474736623

Facciamo sentire la nostra solidarietà e diamo una spinta all’auto-organizzazione dal basso.

BSA TOSCANA

La Brigata di Solidarietà Attiva della Tuscia si è mobilitata nelle zone colpite dagli alluvioni e dagli straripamenti dei fiumi, che in queste ore hanno colpito la zona centrale dell’Italia.

Oltre l’abbondante pioggia caduta tra sabato e lunedi scorsi, la situazione nel basso viterbese è stata gravata dall’apertura delle dighe di Corbara e Attigliano, che hanno riversato nel Tevere una violenta portata d’acqua e detriti. Nel giro di poche ore, tutta la zona della Teverina ha subito lo straripamento del fiume, in particolare a Orte, l’inondazione è arrivata fino ad un metro e mezzo all’interno delle case, dei negozi e distruggendo l’agricoltura limitrofa.
Da sempre Orte paga la sua vicinanza a Roma. Da sempre si preferisce far defluire lo straripamento del Tevere a Orte per scongiurare uno straripamento a Roma.
La superficialità con cui si permette di costruire a ridosso dei margini del fiume, la vediamo in tutta la potenza dell’acqua che si riprende il suo spazio.
Abbiamo aspettato che le operazioni di soccorso fossero finite, per non intralciare le operazioni dei Vigili del Fuoco e per avere un quadro chiaro della situazione.
Già oggi  gruppi di lavoro si stanno dando il cambio per sostenere la popolazione locale.
Nei prossimi giorni saremo presenti nella zona a nord del viterbese, per poter essere presenti anche a Montalto di Castro, dove anche il fiume Flora ha straripato e dove pare ci sia una situazione ancora peggiore. Come per l’alluvione in Liguria esattamente un anno fa, la Brigata di Solidarietà Attiva della Tuscia fa appello a coloro che vogliono portare il proprio contributo, ma soprattutto raggiungere le zone colpite dalle inondazioni, al fine di far riprendere le attività e la quotidianità alle persone coinvolte.
Il nostro intervento mira a non ostacolare le azioni di aiuto, ma a ripristinare la normalità.
Certi che il nostro territorio va tutelato e difeso, auspichiamo una veloce mobilitazione della popolazione non colpita, che possa portare un aiuto tra pari nell’emergenza.
Tutti coloro che sono interessati, possono contattarci ai numeri : 338/3608704 o scrivere a : [email protected]

BSA TUSCIA
SHARE
Previous article[Bsa Toscana e San Possidonio] solidarietà ai lavoratori dell’Ikea di Piacenza
Next article[BSA NAZIONALE] finisce l’intervento Bsa in Emilia, ma la battaglia politica continua!